Il metodo bullet journal prevede l’utilizzo di un semplice quaderno, senza alcuna pagina precompilata, in quanto le pagine e le diverse sezioni vengono create giorno dopo giorno in base alle proprie esigenze.
Questa è una delle caratteristiche distintive del metodo, a volte però dover scrivere tutto a mano diventa un punto debole rispetto all’utilizzo di un’agenda tradizionale. In effetti anch’io, non avendo grandi esigenze di personalizzazione, trovo noioso dover scrivere tutto, in particolare alcune sezioni standard come calendario annuale e mensile.

Per rispondere a questa esigenza, negli ultimi tempi sono arrivate sul mercato alcune proposte di “bullet precompilati”, una specie di mix tra agenda tradizionale e bullet journal, qui di seguito te ne presento alcuni.

Scribbles That Matter – Bullet Planner
Quello della Scribbles That Matter è probabilmente il bullet precompilato più completo, in quanto include tante sezioni utili come ad esempio: calendario annuale, grafici per tracker personalizzabili, monthly log, habit tracker, vista settimanale, ecc.

È perpetuo, cioè non ha le date precompilate e può quindi essere usato a partire da qualunque mese, per 12 mesi.

Attenzione al formato: è in formato B5 (17,6×25 cm), una via di mezzo tra A5 e A4. Questo lo rende un po’ scomodo da portare sempre con sé in borsa, ma è perfetto per l’utilizzo a casa o in ufficio.

Puoi leggere la recensione completa del Bullet Planner e vedere le foto delle pagine interne su questo post, oppure acquistarlo su Amazon.

Mr Wonderful – Agenda Bullet
Anche nell’agenda bullet della Mr. Wonderful troviamo calendario annuale, vista mensile e settimanale, pagina per il bilancio del mese, tutti già disegnati ma da compilare con le date.

Puoi acquistare l’Agenda Bullet della Mr. Wonderful sul sito ufficiale oppure su Amazon (Attenzione alla lingua: su Amazon si trovano anche versioni in francese o spagnolo e non sempre nella scheda prodotto è indicata in modo chiaro la lingua).

Rhodia Goalbook
Il Rhodia Goalbook è una buona soluzione per chi non ha voglia di scrivere tutto a mano e non ha aspettative particolari dal punto di vista grafico, ma allo stesso tempo vuole avere libertà e tanto spazio per il diario giornaliero e le collection.

Prevede infatti delle pagine predefinite con monthly log e future log, seguite da pagine puntinate come un normale bullet journal. Ha pagine numerate, indice iniziale, doppio segnalibro e altri dettagli che lo rendono un quaderno davvero ben fatto.

Puoi leggere la recensione completa del Rhodia Goalbook e vedere le foto delle pagine interne su questo post, oppure acquistarlo su Amazon.

Agenda settimanale con note
Un’altra idea per chi non ha voglia di creare ogni volta il bullet journal da zero è quella di utilizzare un’agenda settimanale con note, eventualmente abbinata a un bullet tradizionale per le collection. Io sto facendo così, lo racconto qui.

Spero di esserti stata utile, buona scelta!